Come fare per...


Iscrizione nel registro della stampa
DOVE

Cancelleria della Volontaria Giurisdizione del Tribunale nella cui circoscrizione deve essere effettuata la pubblicazione.

COS'E'

L’iscrizione al registro della stampa è l’adempimento necessario per poter procedere alla pubblicazione di un giornale periodico.

Sono considerate stampe tutte le riproduzioni ( caratterizzate dalla periodicita' ) realizzate su supporto cartaceo o informatico, destinate alla pubblicazione, alla diffusione di informazioni con ogni mezzo (anche elettronico), o attraverso la radiodiffusione sonora o televisiva, con l'esclusione dei prodotti discografici e cinematografici.

Nessun  periodico puo' essere pubblicato se non viene registrato.

Devono essere iscritte nell'apposito registro tenuto dai tribunali civili anche le testate telematiche che hanno le stesse caratteristiche di quelle scritte o radiotelevisive e, quindi, che hanno una periodicita' regolare, un logo identificativo e che diffondono presso il pubblico informazioni legate all'attualita'.

L'efficacia della registrazione cessa qualora, entro 6 mesi dalla data di essa, il periodico non sia stato pubblicato, ovvero si sia verificata nella pubblicazione una interruzione di oltre un anno.

CHI LO PUO' RICHIEDERE

Il proprietario, l’editore (o il legale rappresentante della proprietà, se persona giuridica) del periodico.

COSA OCCORRE

Dichiarazione, con le firme autenticate del proprietario e del direttore o vice direttore responsabile, dalla quale risultino il nome e il domicilio di essi e della persona che esercita l'impresa giornalistica, se questa è diversa dal proprietario, nonché il titolo e la natura della pubblicazione;

  • Certificato di iscrizione del direttore responsabile all’albo dei giornalisti in bollo da € 14,62 o autocertificazione in carta libera;
  • Certificati congiunti in bollo da € 14,62, di nascita, residenza, cittadinanza e godimento dei diritti politici del proprietario (o del legale rappresentante nel caso di persona giuridica), dell’editore (se soggetto diverso dal proprietario) e del direttore responsabile, oppure dichiarazione sostitutiva delle citate certificazioni in carta libera;
  • Fotocopia del documento di identità del proprietario e/o dell’editore e del direttore responsabile;

Nell’ipotesi in cui il proprietario e/o l’editore sia una persona giuridica:

  • Copia autentica in bollo dell’atto costitutivo o dello statuto, o visura camerale in bollo, oppure autocertificazione della qualità di legale rappresentante.
QUANTO COSTA
  • 2 marche per atti giudiziari o amministrativi da € 14,62;
  • 1 marca per diritti di cancelleria da € 10.62;
  • ricevuta del versamento di € 168,00 € sul c/c postale n. 8003 intestato all’Ufficio del Registro Tasse e Concessioni governative di Roma 
TEMPI MEDI NECESSARI

Circa 7 giorni

Servizi per i cittadini