Come fare per...


Rinuncia di eredità
DOVE

Cancelleria della volontaria giurisdizione del Tribunale competente. 

COS'E'

E’ la dichiarazione con cui un erede fa cessare gli effetti verificatisi nei suoi confronti a seguito dell'apertura della successione. Deve farsi con dichiarazione ricevuta dal notaio o dal cancelliere del Tribunale competente ( cioe'  il Tribunale dell’ultimo domicilio del defunto ),entro tre mesi dalla morte se si e' nel possesso dei  beni o entro dieci anni se non si e' nel possesso dei beni  e non ha effetto se non e' osservata la forma prescritta.

NORMATIVA DI RIFERIMENTO

art. 519 c.c

CHI LO PUO' RICHIEDERE

Un erede che può presentarsi personalmente, se maggiorenne.

Nel caso di minorenni si devono presentare entrambi i genitori in loro rappresentanza.

COSA OCCORRE
  • Certificato di morte del defunto o autocertificazione
  • Codice fiscale del defunto
  • Codice fiscale e documento di identità del rinunziante in corso di validità (anche se minore/ interdetto/ inabilitato o sottoposto ad amministrazione di sostegno)
  • Se per minore/ interdetto/ inabilitato o sottoposto ad amministrazione di sostegno e' necessaria una copia conforme dell’autorizzazione del Giudice Tutelare
  • Copia conforme del testamento (qualora esista)
QUANTO COSTA
  • Per la stesura dell’originale 1 marca da bollo da € 14,62 e 1 marca da bollo da € 14,62 da apporre sulla copia conforme da trasmette all’Agenzia delle Entrate
  • Per il ritiro della copia registrata(dopo circa 15 giorni)
    1 marca da bollo da € 14,62:
    1 marca da bollo per diritti di cancelleria da € 10,62
    Versamento di € 172,13, da effettuare lo stesso giorno della rinuncia per ciascun rinunciante, tramite modello F23, che deve riportare il numero del registro delle successioni.
  • Per il ritiro dopo 3 gg. dalla richiesta 1 bollo da € 14,62 e 1 bollo da € 10,62.
TEMPI MEDI NECESSARI

Per appuntamento contattando la Cancelleria nella giornata del lunedì.

Servizi per i cittadini